PER UNA VISIONE MEDICA A VENIRE

Sabato, 7 Settembre, 2019

E’ risaputo che la grande maggioranza dei medici mira a curare i sintomi, altri, invece, cercano di individuare prima la causa che genera lo stato patologico specifico o generale per poterlo meglio curare. Tali approcci sono meritevoli ma, a lume dei risultati inefficaci in moltissime patologie, in entrambi i casi, la via è ancora da perfezionare e ampliare.

Riteniamo sia necessaria una semplificazione espositiva delle cause generanti, cioè restringere il campo analitico a tre principi fondamentali, definiti Costituzionali. La medicina costituzionalista, già conosciuta dai tempi di Ippocrate e Galeno fino alle scuole di psicologia moderna, è stata esposta ed esercitata in maniera diversa secondo la provenienza e molti dei caposcuola, più vicini a noi, hanno affermato che tale classificazione è fondamentale per individuare la sede primaria da cui provengono le malattie. 

Noi propendiamo per una classificazione binaria che, quando degenera, manifesta un terzo aspetto. Condensando, quindi, tutti i mali in due fondamentali principi potenzialmente morbosi, quali Linfa e Sangue, si ricava che l’azione su questi due grandi fiumi, rosso e bianco del corpo umano, richiederà un numero limitato di rimedi per debellare la malattia. 

Il terzo aspetto costituzionale, quello che chiamiamo Canceroso, senza necessario riferimento all’aspetto oncologico, equivalente al Sifilitico di Hahnemann, vuole indicare uno stato patologico che ha coinvolto entrambi i due principi già citati e richiede rimedi idonei a tale grado di alterazione. Con quest’approccio, il lavoro del medico è semplificato notevolmente e con ampie possibilità di successo. Unica necessità è catalogare correttamente tutte le malattie nelle tre Costituzioni suddette: Linfatica, Sanguigna e Cancerosa, si da poter procedere su un percorso ben definito che possa condurre alla guarigione. 

Per tale ragione, abbiamo trasfuso le nostre convinzioni dal piano delle idee a quello della materia, realizzando dei semplicissimi Integratori Alimentari, senza pretese guaritive, che non sono definibili o classificabili come farmaci o rimedi, ma semplici coadiuvanti con effetti depurativi, drenanti e antiossidanti. I componenti, noti a tutti e approvati dal Ministero della Salute, provenienti predominantemente dalla flora italica, dopo lunga lavorazione in laboratorio, per esaltarne le virtù già note al mondo accademico, sono mescolati in base a nostre valutazioni e studi analogici e non producono alcun effetto collaterale dannoso. La loro azione tende ad agire come coadiuvante sulla Costituzione alterata che, nel tempo, ha manifestato sempre più i difettivi di tale alterazione. Ora, se fosse praticata una medicina preventiva, quindi lungimirante, si potrebbero prevenire molte malattie o limitarne i danni, ma siamo ben lontani da tale modus operandi, tranne alcuni casi sporadici.  

Se le grandi Aziende Farmaceutiche, che dispongono di mezzi e conoscenze tecniche avanzate, orientassero le ricerche in questa direzione, prerogativa che non rientra nelle nostre possibilità, potrebbero produrre farmaci e non semplici Integratori come i nostri, con grandissimi benefici a pro dei sofferenti anche di patologie gravi. 

Ovviamente, tali nostre affermazioni susciteranno molte obiezioni in buona o malafede, ma questa è logica conseguenza di tutto ciò che è innovativo e poco approfondito. Concludiamo, quindi, dicendo come Galileo: “Eppur si muove”.                                                                                                                                                                                                                           VIS S.r.l.